La nostra scuola

La nostra scuola
Noi siamo qui

venerdì 16 dicembre 2011

Anche quest'anno vi aspettiamo tutti alla recita di Natale
"Aspettando Gesù"
degli alunni delle classe V
con la collaborazione di tutte le altre classi
Giovedì 22-11-2011
h. 10,30
sala polivalente della scuola primaria

martedì 30 agosto 2011

Recita "Gallettopoli"

Cliccare sulle foto per ingrandirle






























sabato 11 giugno 2011

Alunni fantastici

Progetto: Artisti si diventa

a.s.2010-2011

Racconto inventato dagli alunni del plesso di Fumone
da un'idea
di
 Arianna Brunetti e Aurora Cuppini



Gallettopoli

In una valle lontana, lontana racchiusa tra due alte montagne, c'era una paese un po' strano. I suoi abitanti erano tutti ortaggi che vivevano nei funghi galletti, infatti era chiamato Gallettopoli. La città era amministrata dal sindaco Carciofotto Sfogliatutto, uno spilungone di modi molto eleganti la cui moglie, la signora Zucca Sfogliatutto era bassa e cicciottella. Insieme erano una coppia assai curiosa e comica. Quando avevano bisogno di organizzare una festa si rivolgevano per il rinfresco al cuoco Mandarino Spadaccino che aveva fama di essere molto cattivo e arrogante, ma imbattibile in cucina.

I messaggi del sindaco venivano recapitati dalla postina Lattughina La Velina, una ragazza molto carina e sempre allegra. Si recava anche dal Signor Peperone Pizzicone, il contadino del villaggio. Ogni mattina andando in bicicletta cantava cosi:-

Viva la gente la trovi ovunque vai

viva la gente simpatica più che mai!

Se più gente guardasse alla gente con favor

avremo meno gente difficile

e più gente di cuor

avremo meno gente difficile

e più gente di cuor (due volte)



Sia il cuoco che il contadino erano innamorati della postina e quando si incontravano facevano delle interminabili litigate.

Spadaccino:- Io sono il più grande cuoco del mondo!!

Rispondeva Pizzicone:- I miei prodotti sono i migliori in assoluto!! Ecco perchè la tua cucina è buona!!!

A queste parole il cuoco si arrabbiò tantissimo e disse:- Tu vuoi sempre fare il fanatico, quando c'è gente!!

Rispose Pizzicone:

-E tu, sei sempre il solito presuntuoso!

Ogni volta che i due si incontravano era sempre la stessa storia. La gente, stufa di sentirli litigare, si rivolse al sindaco per farli smettere. Il sindaco Sfogliatutto, con fare pomposo rispose:

-Penso a tutto io!! Rimetterò tutto a posto e darò una lezione a quei due.

Quando la delegazione dei cittadini uscì, il sindaco non sapeva come risolvere la questione, allora si rivolse alla mogliettina.

La signora Zucca Sfogliatutto era molto intelligente e furba.Disse al marito sconsolato.

-Caro!!Non ti preoccupare!!Puoi risolvere il problema con una sfida tra i due.

Il marito approvò, ma chiese:

-Sì, giusto! Ma in che cosa li facciamo sfidare?

Rispose la moglie:

-Dovranno piantare tanti alberi! Chi ne avrà messi di più, potrà sposare la postina. In questo modo avrai ottenuto tre risultati.

-Tre!? E come?-Disse meravigliato il sindaco.

La moglie sbuffò!!

-Uff!! Sei proprio imbranato!! Ti devo spiegare tutto!- Rispose scocciata la signora.

-Primo: i due smetteranno di litigare, secondo, il paese avrà un bel bosco e terzo, i cittadini, alle prossime elezioni, ti rivoteranno!

E così il sindaco fece.

Chiamò il vigile Signor Spinaciotto Amarotto, che avrebbe arbitrato la gara, e lo mandò a comunicare ai due la decisione presa. Arrivò il giorno fatidico e c'erano tutti!! Il sindaco, per farsi pubblicità, aveva invitato la TV locale:Telecavolate che aveva inviato la giornalista Tina La Carotina!

-Buongiorno signore e signori, siamo in diretta da Gallettopoli per trasmettervi l'ormai famosa gara tra il signor Spadaccino e il signor Pizzicone!

E' in vantaggio Pizzicone..... ecco, ecco, però che Spadaccino lo ha raggiunto!

Intanto, la postina e il vigile si lanciavano delle lunghe occhiate. I due avevano capito di essere innamorati!

-Vuoi essere mia moglie?? Le chiese timidamente.

-Sì, sì, sì!- Rispose tutta rossa la postina.

Nel frattempo la gara era finita in parità e, non essendoci un vincitore, tutti gli abitanti erano preoccupatissimi che ricominciassero i litigi; quindi pensarono che fosse giunto il momento che la postina scegliesse uno dei due.

Tutti corsero da lei, anche la giornalista che voleva dare la notizia in anteprima.

Quando arrivarono, la trovarono, però mano nella mano con il vigile e capirono che per i due litigiosi contendenti non c'era niente da fare!

Tina la Carotina, così commentò:

- Signore e signori, si può dire che tutto è bene quel che finisce bene!! Gallettopoli ha un bellissimo bosco, i litiganti, finalmente, hanno smesso di infastidire la popolazione e i due giovani, come ogni bella fiaba...... vivranno felici e contenti!!

Qui da Gallettopoli è tutto ..... a voi studio!!

Questi sono i cartelloni che illustrano il racconto


il paese


lunedì 6 giugno 2011

Che mostra...la mostra:-)!!!













Cliccare sulle foto per ingrandirle!

Ed ecco a voi


i ceramisti


 









Cliccare sulle foto per ingrandirle